Home > Motori Lombardini Marine > Motori Lombardini Marini Entrobordo > Motore lombardini LDW 245 JMT
Motore lombardini LDW 245 JMT
 
Cilindri 5
Alesaggio x corsa 82x90,4
Cilindrata 2387
Potenza Max HP 220 hp
Potenza Max KW 161,8 kw
Potenza Elica HP 214 hp
Potenza Elica KW 157,4 kw
Rapporto compressione 18:1
Giri/min 4000
 
Richiedi preventivo »
 
 
 
Descrizione generale
Questa serie di motori entrobordo diesel, eccezionalmente leggera e compatta, è in grado di offrire oggi il massimo livello di affidabilità, consentendo di affrontare con maggiore sicurezza ogni situazione ed ogni condizione di impiego.
 
  Visualizza catalogo
Si tratta di una famiglia di motori marini entrobordo diesel 4 tempi con raffreddamento a liquido con scambiatore di calore e anodo di zinco, 4-5 cilindri in linea, 16-20 valvole azionate da un doppio albero a camme in testa, sovralimentato con intercooler, iniezione diretta multipla, con sistema Common Rail ad alta pressione.

Basamento cilindri monoblocco in ghisa, punterie idrauliche, bielle ed albero a gomiti in acciaio, tubo di scarico raffreddato ad acqua. Pompa acqua mare autoadescante, filtro di aspirazione aria e trattamenti speciali anticorrosione.

Il sistema Common Rail permette l’utilizzo di una pressione di iniezione elevata ed una modalità di erogazione del combustibile controllate dalla centralina elettronica attraverso l'elettroiniettore (anziché gestita dalla pompa di iniezione come nei motori ad iniezione diretta tradizionale). L’alta pressione di iniezione rappresenta lo strumento fondamentale per l'ottimizzazione dell’erogazione della coppia, del consumo di combustibile e della fumosità allo scarico. La regolazione della pressione di iniezione è possibile grazie alle caratteristiche costruttive del sistema che è dotato di pompa di pressione ed elettroiniettori separati, entrambi gestiti da una centralina.
In questo modo la pressione di iniezione è indipendente dalla velocità di rotazione del motore.

Le principali caratteristiche del sistema di alimentazione combustibile sono:

- pressione di iniezione elevata (fino a 1600 bar);
- pressione di iniezione modulabile da 150 a 1600 bar in ogni condizione di lavoro del motore;
- una precisione del comando di iniezione sia come anticipo che come durata.

Common Rail ad iniezione multipla

Alta pressione d'iniezione e controllo elettronico degli iniettori, con una caratteristica in più: ad ogni ciclo motore, aumenta il numero di iniezioni, fino a 5 per ogni ciclo. La quantità di gasolio bruciata è la stessa ma suddivisa in più parti, ottenendo una combustione più graduale ed a maggiore rendimento. La riduzione dei tempi di avviamento e della fumosità allo scarico, una coppia formidabile già a partire da 1700 RPM, l'abbattimento del rumore e la riduzione delle emissioni, sono queste le prerogative dei Common Rail JMT.

La centralina elettronica permette di gestire all'interno dello stesso ciclo di combustione, variando gli anticipi a seconda del carico erogato, un’iniezione anticipata Pilot, un'iniezione principale composta da una sequenza di tre iniezioni ravvicinate (Pre, Main, After) ed un'iniezione ritardata Post, per il trattamento dei gas di scarico.

La centralina EDC16 permette anche un controllo più preciso delle pressioni e delle temperature sviluppate nella camera di combustione, oltre che un migliore sfruttamento dell'aria immessa nei cilindri. In questo modo si raggiungono ulteriori traguardi: controllo del rumore di combustione, riduzione delle emissioni ed incremento delle prestazioni.

Gli elettroiniettori sono montati sulla testa cilindri e comandati dalla centralina di iniezione. Il tubo collettore combustibile unico (rail) è montato sulla testa cilindri lato aspirazione e garantisce il contenimento delle oscillazioni di pressione del combustibile dovute al funzionamento della pompa di pressione ed all'apertura degli elettroiniettori.

I cilindri sono ricavati direttamente nel basamento, che è in ghisa sferoidale e sono selezionate in tre classi dimensionali più una maggiorazione. La testa cilindri è del tipo monolitico in lega di alluminio e silicio. Su ogni cilindro sono presenti 4 valvole, due per l’aspirazione e due per lo scarico. Parallele e verticali, sono montate nelle rispettive guidavalvole e comandate da due alberi a camme i cui eccentrici agiscono su punterie di tipo idraulico.

Per garantire affidabilità e durata nel difficile ambiente marino ed evitare costosi interventi di manutenzione, sui motori JMT è stata montata una speciale turbina Garrett a geometria fissa, che abbinata alla valvola wastgate per il controllo della pressione di sovralimentazione, fornisce ottime prestazioni.
Uno scambiatore di calore sul circuito gasolio permette di contenere l'escursione termica del carburante durante il funzionamento del motore, garantendo ideali condizioni di sicurezza, anche in presenza di serbatoi dalla ridotta capacità o parzialmente vuoti.

Per la ricarica delle batterie sono installati alternatori da 105 A sul motore LDW 194 JMT e da 120 A sul motore LDW 245 JMT, entrambi a 14 V.L’innovativo volano motore è del tipo a doppia massa, DVA (doppio volano ammortizzatore). La prima massa è solidale all'albero motore, la seconda all'invertitore, collegate da un sistema elastico torsionale di smorzamento. 
 
Motori Lombardini Marini Entrobordo
 
LDW 502 M

Visualizza Dettagli »

LDW 702 M

Visualizza Dettagli »

LDW 1003 M

Visualizza Dettagli »

LDW 1404 M

Visualizza Dettagli »

LDW 1904 M

Visualizza Dettagli »

LDW 2204 M

Visualizza Dettagli »

LDW 2204 MT

Visualizza Dettagli »

LDW 245 JMT

Visualizza Dettagli »

 
Motori Lombardini Marini Entrofuoribordo
 
LDW 245 JMT PP

Visualizza Dettagli »

 
Motori Lombardini Sail Drive
 
LDW 502 SD

Visualizza Dettagli »

LDW 702 SD

Visualizza Dettagli »

LDW 1003 SD

Visualizza Dettagli »

LDW 1404 SD

Visualizza Dettagli »

LDW 1904 SD

Visualizza Dettagli »

LDW 2204 SD

Visualizza Dettagli »

LDW 2204 TSD

Visualizza Dettagli »

 
CHIAMACI ALLO
+39 081.5936838
INVIACI UNA MAIL
info@varriale.com
INVIACI UN FAX
+39 081.627317
RICHIEDI ASSISTENZA
CON LA CHAT ONLINE